SCOPRI LE NOSTRE APPLICAZIONI

BECKHOFF

 

Sviluppiamo applicazioni in ambiente TWINCAT 2 e TWINCAT 3, sfruttando a pieno il sistema di comunicazione distribuita su bus ETHERCAT. In questo campo, siamo in grado di gestire dispositivi di qualsiasi brand, che possano essere collegati in rete con questa tecnologia. 

Se l’applicazione lo richiede, possiamo integrare il progetto anche con il programma SAFETY, utilizzando le CPU di sicurezza BECKHOFF da inserire in un’isola di I/O, oppure utilizzando le licenze SAFETY presenti nativamente su alcuni dispositivi (ad esempio i drives della serie AX8000).

Nel tempo, abbiamo sviluppato librerie proprietarie, per la gestione completa della parte MOTION e degli assi logici (virtuali o reali), utilizzando le funzioni PLC OPEN native, ed integrandole con il nostro KNOW HOW applicativo.

Possiamo intervenire con la progettazione della macchina completa, anche gestendola su standard OMAC, oppure supportare i nostri clienti con la scrittura di funzioni speciali (ad esempio la correzione di tacca sulla svolgitura di un film stampato, oppure la singolarizzazione e la fasatura di prodotti in ingresso), seguendo le specifiche di interfacciamento concordate.

CODESYS

 

In questi ultimi anni, diversi fornitori di sistemi di automazione hanno sposato l’ambiente di programmazione sviluppato dalla 3S, creando CPU integrabili nel sistema CoDeSys 3, e sviluppando al proprio interno diverse librerie applicative (ad esempio CMZ o LENZE).

In questo ambito, possiamo gestire qualsiasi applicazione che preveda l’utilizzo di questo potente sistema, implementando sia la parte MOTION che la logica di macchina, nello stesso controllore.

Abbiamo sviluppato anche nostre librerie, importabili in tutti i sistemi “CODESYS BASED”, per il controllo evoluto di alcune funzioni tipiche delle macchine automatiche, come ad esempio la funzione “ROTARY KNUFE”, per la gestione della lama rotante delle macchine flowpack, o la funzione “SMART SORTING” per la singolarizzazione e la fasatura dei prodotti in ingresso alle confezionatrici.

La grande flessibilità del sistema, unita alla capillare diffusione del bus di campo ETHERCAT, permette una progettazione elettrica mirata alle esigenze di ogni cliente, avendo sempre sott’occhio il controllo dei costi totali di fornitura. Si può fare, avendo la possibilità di gestire sistemi diversi, unificati dallo stesso controllo di gestione, come ad esempio l’utilizzo di drives basati su protocollo standard DS402. Questo permette, inoltre, di poter variare i fornitori di dispositivi, ad esempio per richieste di capitolato, senza dover riscrivere il codice della macchina.

OMRON

 

Utilizziamo le principali piattaforme di OMRON, sia per lo sviluppo di linee e di impianti di processo, sia per la gestione delle macchine automatiche.

Per quest’ultime, la nuova piattaforma SYSMAC STUDIO, e le nuove CPU basate su bus real time ETHERCAT, unite ai motori BRUSHLESS e DRIVE di nuova generazione, garantiscono buone performance in termini di velocità di elaborazione, mantenendo un costo molto competitivo sul mercato.

Dal punto di vista degli impianti, invece, la grande diffusione dei controllori programmabili con l’ambiente CX ONE, soprattutto in alcuni settori del mercato emiliano, ci permettono di dare disponibilità ai nostri clienti per assistenze mirate, manutenzioni programmate, modifiche e revamping di vecchie linee.

Rockwell Be Motion
ROCKWELL

Quando i nostri clienti devono sviluppare applicazioni per il mercato USA, la richiesta cade sempre su sistemi ROCWELL AUTOMATION. 

Siamo in grado di sviluppare software per impianti di processo, attraverso la programmazione delle CPU CONTROL LOGIX, basate su piattaforma STUDIO 5000, includendo, se serve, anche la progettazione dell’applicazione SAFETY, integrata nel sistema.

A livello di BUS di campo, ROCKWELL utilizza massivamente il protocollo ETHERNET IP, sia per il collegamento dei dispositivi di comando (inverter o drives), sia per eventuali stazioni di input/output distribuite sull’impianto stesso.

Per quel che riguarda il MOTION CONTROL, con lo stesso applicativo siamo in grado di sviluppare sistemi complessi, per soddisfare anche le esigenze di velocità di sincronismo, declinate in questo sistema.

SCHNEIDER

 

Utilizziamo correntemente le varie piattaforme di programmazione SCHNEIDER ELECTRIC, sia per la gestione di macchine automatiche, sia per il controllo di processo, su impianti distribuiti.

Gli ambienti di sviluppo conosciuti sono SOMACHINE, SOMACHINE MOTION, ESME (EcoStruxture Machine Expert), ESCE (EcoStruxture Control Expert), che integriamo, quando serve, con la gestione del programma HMI in VIJEO DESIGNER e con la parte SAFETY, integrata o stand-alone. In caso di necessita, su applicazioni più datate possiamo intervenire su CPU PACDRIVE M, grazie alla nostra storica esperienza su ambiente EPAS.  

Siamo in grado di configurare sistemi complessi, utilizzando il bus di campo SERCOS III per la parte sincrona e per eventuali moduli di IO TM5, oppure alternandolo con gli altri BUS seriali, come il CAN OPEN, in caso di utilizzo di inverters.

Per quanto riguarda l’aspetto software applicativo in ambito macchine automatiche, possiamo lavorare in modalità FULL TEMPLATE (utilizzando la libreria standard SCHNEIDER), oppure utilizzare l’AXIS MODULE ed integrarlo all’interno di un framework di macchina scelto dal cliente. Siamo in grado anche di gestire la libreria robotica nativa di SCHNEIDER, per applicazioni con robots di vario tipo.

Possiamo intervenire con la progettazione della macchina completa, anche gestendola su standard OMAC, oppure supportare i nostri clienti con la scrittura di funzioni speciali (ad esempio la correzione di tacca sulla svolgitura di un film stampato, oppure la singolarizzazione e la fasatura di prodotti in ingresso), seguendo le specifiche di interfacciamento concordate.

B&R

Sempre più clienti, quando serve unire performance più che buone, a costi non troppo esigenti, entrano nel mondo di questa azienda di produzione di componenti di automazione, partner di ABB. 

La loro tecnologia si basa su sistemi multiasse, gestiti attraverso il protocollo POWERLINK, e su una piattaforma di programmazione, ispirata a CoDeSys, chiamata AUTOMATION STUDIO

Il loro portafoglio prodotti include anche inverter per motori asincroni, sempre gestibili via POWERLINK, interfacce operatore integrate nel software dell’automazione, ed anche tutta l’offerta della parte relativa alla SAFETY, integrata nel sistema.

Il nostro KNOW HOW, per quel che riguarda B&R, ci permette di proporci per sviluppi completi di macchine, o parti di macchina, ma anche per interventi di SERVICE su applicazioni che, magari, richiedono interventi di manutenzione, o di sostituzione di componenti diventati obsoleti.

SIEMENS

 

Per quel che riguarda lo sviluppo con SIEMENS, leader nella fornitura di componenti per l’automazione industriale, siamo in grado di sviluppare macchine automatiche e impianti di processo attraverso le nuove CPU 1200 e 1500, sia nella versione standard che tecnologica.

L’ambiente TIA PORTAL, dalla versione 15 in avanti, ci permette anche di gestire l’eventuale programma del PLC di sicurezza, integrato nella CPU SIEMENS, grazie alle versioni “F” e al protocollo PROFISAFE.

In caso di necessità, possiamo intervenire a supporto dei nostri clienti, anche su macchine o impianti più datati, provvisti della vecchia famiglia di dispositivi STEP7, come le CPU S7-300 o S7-400, con attività che vanno dalle piccole modifiche, fino al revamping completo della soluzione, per allinearla a tecnologie più recenti.

Dal punto di vista applicativo, il TIA si presta un po’ meno alla programmazione ad oggetti; tuttavia abbiamo sviluppato diverse funzioni di gestione MOTION, grazie alla conoscenza degli oggetti tecnologici, che ci permettono di approcciare le macchine automatiche in modalità quasi trasparente, rispetto ad ambienti più consoni per la programmazione ad alto livello. In questo ambito, l’utilizzo dei sistemi asse S120 e S210, perfettamente integrabili in PROFINET, rendono le soluzioni SIEMENS molto performanti.

Riguardo allo sviluppo di impianti di processo, che sono il vero core business di SIEMENS, abbiamo ottimizzato le funzionalità standard, come ad esempio il PID CONTROL, per renderlo ancora più semplice da usare e più preciso, nella regolazione.

Siemens Be Motion

Richiedi il tuo preventivo